martedì 28 maggio 2013

Quando si perde, si perde.

 

Vincono, mio caro Pierangelo, altro che se vincono! Continuano a vincere, imperterriti!
Il bicchiere è mezzo vuoto, anzi: vuoto del tutto.
Do un’occhiata ai risultati elettorali di tre città che, per un motivo o per un altro, conosco abbastanza bene.

Partiamo da Roma.
Affluenza:53%
La percentuale di votanti, normalizzata sull’affluenza dice che:
23 romani su 100 votano PdmenoL
16 romani su 100 votano PDL
14 romani su 100 votano altro
47 romani su 100 non votano
Si desume quindi che 4 romani su 10 son contenti. Contenti dei sindaci che si sono succeduti dall’alba dei tempi. Contenti di Fiorito, contenti dei trasporti pubblici rotti un giorno si e uno no (o c’è davvero qualcuno che ancora crede che la situazione catastrofica della città sia colpa solo dell’ultima giunta?)