martedì 19 marzo 2013

E l'italiano è uomo d'onore...

Partiamo subito da una considerazione.
Un'azione sbagliata non ne giustifica mai, per nessun motivo ed in nessun modo, un'altra.
Questa massima, secondo me, se dovrebbe regolare anche la vita di ogni giorno (a partire da come guidiamo la macchina, passando per le riunioni di condominio, fino ai rapporti amorosi), non può non regolare la vita politica di un paese, e in assoluto i suoi rapporti internazionali.
Se siamo d'accordo su questo, possiamo andare avanti.
Altrimenti credo sia inutile proseguire a leggere.