lunedì 19 marzo 2012

Parlo, ma perché parlo?

Sono, bene o male, in età pienamente lavorativa, e faccio parte di quel gruppo denominato “esercito delle partite IVA”, unanimemente invidiato come privilegiatissima casta che guadagna soldi a secchiate (anzi a paccate, per usare un termine governativo), e per la quale lo svantaggio dell’essere del tutto privi di ferie e di malattie e dell’essere licenziabili dalla sera alla mattina senza preavviso e senza la più sottile ombra di ammortizzatore sociale, è più che compensato dall’evasione fiscale che tutti, noi dell’esercito, parassiti dello Stato, pratichiamo diffusamente.
Poiché dunque, pur se privilegiato, faccio parte del mondo del lavoro, la questione della riforma del mercato del lavoro, ma più ancora la questione della disoccupazione (e della globalizzazione, come si vedrà), sono argomenti che mi interessano particolarmente, e sui quali credo che si stia discutendo da tempo senza mettere sul piatto tutte le problematiche, ed anzi trascurando le tre più evidenti, che sono poi pesantemente interconnesse tra loro.

venerdì 16 marzo 2012

Diritti gay (più varie ed eventuali)

Oh!
Non posso allontanarmi qualche giorno da queste pagine che cosa non ti va a succedere? Addirittura che la Corte di Cassazione si pronuncia con una sentenza che potrebbe divenire storica per gli orizzonti che apre!
La vicenda credo sia nota a tutti, ma tanto vale ripassarla, ad esempio QUI.
Ho sentito la notizia questa mattina in macchina, ed ho pensato: stanno dicendo che le unioni omosessuali hanno gli stessi diritti delle unioni etero... ossia... nessuno?!


giovedì 8 marzo 2012

INPS

Qual è la situazione nel principale istituto di previdenza italiano?
E' presto detto. Tutti i contratti esterni sono scaduti, anzi scadutissimi. Fino ad oggi si è andati avanti con i prolungamenti dei quinti, dei terzi, dei noni, dei decimi, dei vattelapesca, ma ormai siamo arrivati al fondo del fondo dell'ultimo barile, e da raschiare non c'è più niente.
Morale della favola, già la scorsa settimana circa 200 consulenti esterni sono rimasti fuori, e via via se ne stanno andando tutti, anzi: ce ne stiamo andando tutti.