martedì 18 dicembre 2012

Dopo lunga pausa...

... ho trovato chi parla per me (v. oltre).
In questo momento la situazione politica è così complessa, che a voler sparare delle considerazioni si finisce per dire delle sciocchezze, o si rischia di parlare per ore di una cosa che dopo mezzora è totalmente cambiata.
Non ho voluto esprimere idee in merito a quanto sta accadendo, fin qui, proprio per questo motivo, anche se un'idea me la sono fatta, su cosa realmente abbiano in testa Monti, per citarne uno, e Berlusconi, per citarne un altro.
In linea generalissima, resto dell'idea che tra un governo di corrotti ed uno di banchieri non riesco davvero a capire chi faccia (abbia fatto) più danni.

domenica 9 dicembre 2012

Adventure del pendolare

Agli albori dell’informatica, quando i monitor conoscevano solo il colore verde (solo più tardi sostituito da un bianco grigiastro), i dischi fissi non esistevano, ed un PC con 512 KB di RAM era una sorta di mostro spaziale, la grafica era davvero l’ultimo degli optional.
Quando la grafica era ancora così arretrata, era facile imbattersi in giochi... filosoficamente simili agli adventure che successivamente si sono sviluppati (dagli antichissimi Monkey Island, Indiana Jones, Space Quest, King Quest, ai già più evoluti e successivi Black Mirror, Siberya e via via venendo in qua), ma che avevano una caratteristica: non avevano grafica, ed erano costituiti unicamente da testi.
Bene, per rinverdire i fasti di quei tempi indimenticabili, ho deciso di provare a disegnare una nuova avventura, un nuovo “adventure solo testo”:UN GIORNO DI ORDINARIA FOLLIA… DEL PENDOLARE .

mercoledì 28 novembre 2012

Autovelox e carcere per i giornalisti. Capitolo 2. La chiusura dell'ILVA

La chiusura dell'ILVA scatena, nella maggioranza delle persone, lo stesso identico tipo di reazione scatenata dalla multa ricevuta per eccesso di velocità.
Di chi è la colpa della multa? Dell'autovelox.
Di chi è la colpa della chiusura dell'ILVA? Dei magistrati.
Può salvarsi un paese così del tutto privo di senso logico?

martedì 27 novembre 2012

Si salvi chi può!

Oggi, 27 novembre, dopo aver ripetuto - in tutte le ultime occasioni ufficiali da almeno due mesi a questa parte - di vedere la luce (ho già avuto modo di dire chi mi ricordasse questa affermazione), il Benefattore Unico e Sommo dello Stato italiano, il Presidente del Consiglio Mario Monti, ha fatto una serie di affermazioni di cui scrivo qui di seguito alcuni virgolettati [i virgolettati sono presi da "la Repubblica", se sono errati non è colpa mia.]
"Il nostro Sistema sanitario nazionale, di cui andiamo fieri, potrebbe non essere garantito se non si individuano nuove modalità di finanziamento."

lunedì 26 novembre 2012

Le primarie sono una cosa seria?

Sulle primarie fresche di realizzazione ci sono alcune considerazioni di cui tener conto, che erano evidenti già prima, e che a valle della loro effettuazione sono ancora più evidenti.
Anzitutto: accostare queste primarie a quelle che avvengono negli Stati Uniti per la scelta del candidato alla Casa Bianca, è un'affermazione che ha del ridicolo.
Finché non si deciderà che per votare alle primarie occorre essere tesserati del partito (o dei partiti) i cui rappresentanti si sfidano, ogni discorso sarà infatti inutile.

mercoledì 14 novembre 2012

Autovelox e carcere per i giornalisti.

Cos'hanno in comune?
O meglio.
Cos'hanno in comune i cittadini che si lamentano per le multe ricevute da un Autovelox e quei senatori che, approfittando del voto segreto, fanno passare una legge che prevede il carcere per i giornalisti?
Apparentemente niente,
Eppure...
Proviamo ad esaminare meglio le due questioni.

martedì 13 novembre 2012

Primo sondaggio retorico...

... per assenza di votanti!
Come tutti sanno, una domanda retorica è una domanda così ovvia da non meritare risposta.
Un sondaggio retorico è un sondaggio i cui partecipanti sono talmente pochi da non bisognare di una risposta!
La domanda è: se sarà Renzi (o magari Tabacci) a vincere le primarie del PD, rimarrà ancora qualche elettore di quel partito convinto di votare a sinistra?

lunedì 12 novembre 2012

Travaglio a Servizio Pubblico

Giovedì scorso, 8 novembre, Marco Travaglio, a Servizio Pubblico, ha fatto un intervento dedicato al Movimento 5 Stelle e ad alcune critiche rivolte a questa formazione da illustri firme del giornalismo italiano.
Ho condiviso anche le virgole di quell'intervento.

giovedì 8 novembre 2012

Trentennale di Rai Stereonotte

Oggi, su "la Repubblica" c'è una celebrazione dedicata al trentennale della nascita di uno dei programmi più belli che siano mai stati inventati dalla radio (e dalla Rai): Rai Stereonotte.
Nato in un mondo dove non c'erano - di fatto - i CD (che nacquero proprio alla fine del 1982, anche loro), non c'era Internet (non c'erano nemmeno i cellulari)... la preistoria, sembrerebbe oggi.
Ma c'era - come c'è oggi - la radio. E quella radio notturna era davvero unica!

giovedì 1 novembre 2012

Volgarità e antipolitica

E' più volgare chi ruba miliardi di soldi pubblici o chi organizza Vaffa-Day?
E' più volgare chi dice: "Se io sono in minoranza, non caccio i soldi per le primarie", o uno che - eletto al consiglio regionale della Sicilia come capofila del M5S, dice che non parteciperà ad alleanze di governo ed alla spartizione di poltrone, ma si dichiara disponibile a votare, di volta in volta, eventuali provvedimenti che non siano vomitevoli?

mercoledì 24 ottobre 2012

Leggendo il giornale - 24 ottobre

La sentenza che ha condannato i superscienziati per il terremoto in Abruzzo è stata, come di consueto, travisata, ed un gran can-can mediatico, come di consueto, è stato sollevato per ribaltare la verità.
Scajola ancora una volta in prima pagina, per... meriti speciali.
L'ennesima gaffe della Fornero, così distante dalle persone "normali" e così sprezzante nei loro confronti da far paura.
Qualche considerazione su chi siano quelli che - davvero - stanno salvando l'Italia.

giovedì 18 ottobre 2012

Addio Emmanuelle

Il primo post sul cinema è dedicato ad un personaggio... particolare.
Ma non si può passare sotto silenzio la scomparsa, oggi, a soli 60 anni, di Sylvia Kristel, l'attrice che - come dice "la Repubblica" nel coccodrillo, "fu solo Emmanuelle".
Solo?
Quel "solo" effettivamente sul giornale è tra virgolette.

mercoledì 17 ottobre 2012

Leggendo il giornale...

...mercoledì 17 ottobre.
Di tutto e di più. Tante notizie, impossibile distribuirne una per post.
PDL e PD si sfidano per la campagna elettorale sui terreni ad ognuno più congeniali; Bankitalia dice che la recessione finirà; l'Alitalia è di nuovo a secco; Gabrielli se la prende con L'Aquila, come se non fossero bastati il terremoto ed i costruttori sghignazzanti; il conto pagato per fronteggiare la prevista distruzione di Roma da parte del maltempo si rivela salatissimo.

Celebration day

Oggi l'evento imperdibile per tutti i fans dei formidabili Zeppelin, in attesa di una... puntata speciale su Radio Pensiero Alternativo.

lunedì 15 ottobre 2012

Little Nemo

... che non si può sempre parlare di politica e di società!
Oggi Google celebra "Little Nemo", eroe dei fumetti di inizio novecento che già un gruppo rock famosissimo aveva "omaggiato", parecchi anni fa.
Continua a leggere sul Forum

domenica 14 ottobre 2012

Forum o blog?

Non ci farò un sondaggio (che tanto, o non rispondereste o lo fareste in modo tendenzioso...)!
Negli ultimi giorni ho esaminato un po' l'impostazione di un forum, e la differenza "filosofica" tra questo ed un blog.
Credo che la differenza fondamentale sia che il blog è essenzialmente creatore-centrico, il forum ha un carattere molto più diffuso, "democratico".
Ecco quindi perché - istintivamente - il primo strumento che ho utilizzato è stato il blog!
Però, da subito, ho cercato nei frequentatori del blog (che non sono pochi, decisamente, per lo meno a giudicare dagli accessi giornalieri alle varie pagine) una partecipazione attiva, costruttiva, propositiva.
Partecipazione che - purtroppo - non c'è stata.
Siccome sono tignoso, oltre che rompicoglioni, e non demordo mai facilmente, ecco allora che ho deciso di provare a percorrere l'idea del forum.
Ovviamente, partecipazione a parte, chiedo ai frequentatori del blog per lo meno di iscriversi al forum, e di non limitarsi a leggerne le pagine da "esterni".
Poiché manterrò la struttura del forum solo se l'obiettivo che mi prefiggo sarà almeno in parte raggiunto, per il momento non "chiuderò" il blog, ma mi limiterò a farlo puntare verso il forum. Poi vedremo.
A questo punto non mi resta che indicarvi dove si trovi il forum. Bene, si trova

mercoledì 10 ottobre 2012

Dai treni (ancora loro!) al senso civico

Prendo il treno delle 6.22 a Viterbo Porta Fiorentina.
La biglietteria automatica è rotta*. Lo è dal 2009. Mai funzionato. Chi prende il treno prima delle 6.15 (quando apre la biglietteria), non paga o deve ricordarsi di comprare il biglietto il giorno prima.
Dei tre tabelloni con l’orario dei treni, uno è spento. Lo è un giorno sì ed uno no.
Delle tre obliteratrici dei biglietti,  una è sempre spenta, una è accesa ma non funziona. Ne funziona solo una**.
Parte il treno. Puntuale (una mattina su cinque partiamo già con un leggero ritardo).

venerdì 5 ottobre 2012

50, ma non li dimostra.

Titolo fin troppo scontato per celebrare l'Evento del giorno!
Non lo celebrerò in questo post, ma lo sto già facendo con una puntata speciale di Radio Pensiero Alternativo, nell'apposita pagina!

mercoledì 3 ottobre 2012

La motivazione della sentenza della Diaz

I distratti si possono rinfrescare la memoria QUI.
Ieri è uscita la motivazione della sentenza, e il quadro che delinea è ancora più inquietante ed allarmante, se messo in relazione con la sciaguratissima affermazione del ministro Cancellieri il giorno dopo l'emissione delle condanne per gli "uomini migliori" che lo Stato perdeva.
Già, perchè - si legge nella motivazione (riporto da ANSA):

Le violenze e gli arresti hanno ''gettato discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero''.
La ''gravita''' dei reati commessi dai funzionari della polizia, come la violazione ''dei doveri di fedelta''', le calunnie ed i falsi, legittima il 'no' ''al riconoscimento delle attenuanti generiche''
Hanno commesso una ''consapevole preordinazione di un falso quadro accusatorio ai danni degli arrestati, realizzato in un lungo arco di tempo intercorso tra la cessazione delle operazioni ed il deposito degli atti in Procura''.
La Cassazione rileva che l'irruzione alla Diaz fu condotta con "caratteristiche denotanti un assetto militare".
La Cassazione  evidenzia, come gia' fatto dalla Corte d'Appello di Genova, ''l'odiosita' del comportamento'' dei vertici di comando. ''Di chi, in posizione di comando a diversi livelli come i funzionari, una volta preso atto che l'esito della perquisizione si era risolto nell'ingiustificabile massacro dei residenti nella scuola, invece di isolare ed emarginare i violenti denunciandoli, dissociandosi cosi' da una condotta che aveva gettato discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero e di rimettere in liberta' gli arrestati, avevano scelto di persistere negli arresti creando una serie di false circostanze''.
Crearono verbali menzogneri ''funzionali a sostenere cosi' gravi accuse da giustificare un arresto di massa''. Ed avevano formulato le accuse ''in modo logico e coerente, tanto da indurre i pubblici ministeri a chiedere, e ottenere seppure in parte, la convalida degli arresti''.
L'operazione "si è caratterizzata per il sistematico ed ingiustificato uso della forza" da parte di tutti i poliziotti che hanno fatto irruzione. "La mancata indicazione, per via gerarchica, di ordine cui attenersi" si è tradotta "in una sorta di 'carta bianca', assicurata preventivamente e successivamente" all'operazione". Tutti erano liberi "di usare la forza 'ad libitum'".

Ora, come dissi all'uscita della sentenza, ripeto: il Ministro dell'Interno NON PUO' definire simili CRIMINALI - perché di criminali si tratta, "uomini migliori" dello Stato. Non può farlo e restare al suo posto. Anche perché la cosa mette doppiamente i brividi, se si pensa che questi - per fortuna - sono stati allontanati e allo Stato non potranno fare più altro male, ma gli altri, quelli "peggiori" - secondo il Ministro - sono ancora al loro posto!
Che Dio ce ne scampi e liberi!

lunedì 1 ottobre 2012

Politica, memoria ed elezioni

Ieri sera (domenica 30 settembre) su Rai Tre è andata in onda una puntata di "Report" decisamente istruttiva.
La Gabanelli ha realizzato un'inchiesta sui delinquenti (chiamiamo le cose col loro nome) che popolano il nostro mondo politico, sul fatto che malgrado sentenze anche definitive continuino ad essere seduti in Parlamento, che continuino a votare, a votare leggi che dovrebbero decidere di delinquenza e corruzione.
Se avete voglia di farvi il sangue amaro, guardatevela (link nel prosieguo del post).

venerdì 28 settembre 2012

Quale delle due?



Siamo un popolo di coglioni senza speranza o non è vero che stiamo poi così male?
Io propendo convintamente (e nessuno mi convincerà del contrario) per la prima ipotesi.
Quasi ci apro un sondaggio!

mercoledì 26 settembre 2012

SI - PUO' - FARE!



E' possibile!
Come?
Potremmo prendere esempio DA QUI! (link aggiustato)

Non è la Luna, non è Marte, non è un' altra galassia: è il Belgio!!!!
Un altro paese, un'altra politica.
Purtroppo anche un altro popolo.
Ce la faremo mai?

martedì 25 settembre 2012

A farsa!

Titolo romanesco. Traduzione in italiano: "Che persona falsa che sei".

21 settembre 2012
Scoppiato lo scandalo del Consiglio Regionale del Lazio, Renata Polverini dice: "Io non sapevo nulla." Cerca - disperatamente - di far passare il concetto che il Consiglio e la Giunta sono mondi lontanissimi, che non si parlano e non si conoscono. Pensa che qualcuno si beva 'sta fregnaccia, e probabilmente qualcuno - in questo paese di civica ignoranza - se la beve pure.
L'ultima parola è la sua: "Io non sapevo nulla".



Pochi giorni dopo, per fortuna - anzi, N.B.: perché l'UDC, che era tra i partiti che la sostenevano, decide di toglierle l'appoggio - la Polverini si dimette. Prima di tutto fa passare la cosa come un suo grande gesto, un gesto di grande repsonsabilità. A FARSA! (1)  T'hanno tolto l'appoggio quelli dell'UDC, preoccupati dello schifo attirato sul loro partito da Fiorito & Co.
Le dimissioni, quindi, non sono un bel gesto, ma un gesto necessario, automatico: se non le avesse date, la Giunta sarebbe comunque caduta per assenza di voti! Spera che qualcuno si beva 'sta fregnaccia del bel gesto, e probabilmente qualcuno - in questo paese di civica ignoranza - se la beve pure.
Bene.
Ma non è tutto: torniamo alla prima parte del discorso. Torniamo al video qui sopra. Torniamo alla Polverini che NON SAPEVA NIENTE.
Cosa dice, oggi, nella conferenza stampa del dopo dimissioni, la Polverini?



Adesso parlo e dirò tutto! Del prima e del durante.
Ah! Adesso parli? Adesso dici tutto? Ma allora sapevi tutto, no che non sapevi!!!
A FARSA! (2)

E non è neanche questo il peggio. Il peggio sarà - adesso - vedere come si ripuliranno la faccia e si ricostruiranno la verginità tutti, ma proprio tutti i papponi che dentro al Consiglio Regionale del Lazio si sono spartiti l'impossibile dei nostri soldi, mentre la gente muore di tumore a causa dei tempi di attesa (vero Polverini?), i trasporti regionali fanno schifo e pietà, eccetera eccetera eccetera.
Ora assisteremo ad uno spettacolo cui solo i più forti di stomaco - credo - potranno resistere. E buone - prossime - elezioni!
Se provassimo - UNA VOLTA TANTO  - a ricordarci tutto questo, quando entreremo in quella cabina elettorale?

venerdì 21 settembre 2012

Il Paese reale e il Paese dei balocchi

Il 13 aprile 2012 scrissi questo post, chiedendomi quanto ancora saremmo sati in grado di sopportare prima di incazzarci davvero.
Risulta - a oggi - uno dei miei post più letti, anche se sospetto lo sia a causa del titolo, e del fatto che qualcuno, su Google, cercandone il significato, possa essere incappato nel post per sbaglio! Meglio così, devo fare più titoli con citazioni!!!
Allora, partiamo da questa affermazione di ieri del nostro Presidente del Consiglio.
Monti: "Vedo la luce!"
La situazione attuale (il PIL, proprio ieri, è stato rivisto all'ennesimo ribasso) è tale che... come si fa, sentendo una frase del genere, a non farsi venire in mente... QUESTO?


Quello era un film comico-demenziale. Questo è il nostro Presidente del Consiglio. Che comico non è...
Non parlerò di questo, ma tenerlo a mente aiuta!

martedì 18 settembre 2012

Votare o non votare...

... fosse solo questo, il dilemma!
Sul non votare, infatti, si apre una "giungla" di possibili comportamenti, che hanno conseguenze diverse a seconda dei vari aspetti che caratterizzano il regolamento elettorale.
Recentemente, prendendo l'input da un'amica che mi chiedeva lumi (facendomi scoprire così di essere del tutto ignorante in materia), ho cercato di approfondire un po' la questione, e tra internet, regolamenti, siti, e l'intervento chiarificatore di un altro amico ("persona ben informata dei fatti"), sono riuscito a dissipare qualche nebbia.

giovedì 13 settembre 2012

L'ipocrisia sulla vita degli altri

Il 20 febbraio 1958, in Italia, entrò in vigore una delle leggi più stronze (lo so, non è un esordio forbito, ma non posso farci niente... a volte l'autocontrollo deve compiere degli sforzi al di là delle mie possibilità) che la storia di questo paese (che già non scherza, quanto a leggi "così") abbia conosciuto: la Legge Merlin.

mercoledì 12 settembre 2012

Previsioni del tempo, no, di guerra.

Domani riaprono le scuole.
Ai miei tempi si diceva: "che palle!", se si era studenti, "datevi da fare!" se si era genitori. Finiva lì.
Oggi no. Oggi già da venti giorni ci si sta preparando alla catastrofe imminente, che avrà effetti devastanti sui delicati equilibri del traffico nelle varie città.
Non sapevano come fare ad elevare ulteriormente il livello del panico, ma in loro soccorso è intervenuta - con tanto di trombetta alla "arrivano i nostri" - la perturbazione del secolo, la tempesta perfetta!

venerdì 7 settembre 2012

No ma dico, seriamente...

... Spread a 350, Monti dice: "Abbiamo evitato il tracollo" e rivendica la politica (credo si riferisca alla macelleria sociale - un termine che odio, ma per non starla a fare troppo lunga sintetizza abbastanza bene la situazione) fin qui attuata dal suo governo.
Ma davvero c'è qualcuno che crede che sia proprio per la mazzata di tasse imposta da Monti & Co. che le borse di tutto il mondo oggi volano, e che lo spread è sceso?
Davvero c'è qualcuno che non si rende conto che tutti questi spostamenti così radicali, folli, dipendono esclusivamente da come si svegliano "quelli là" e da come se ne escono la mattina? Qualcuno dubita che questo andazzo dipenda dalle dichiarazioni di Draghi, semplicemente per l'averle fatte?
Monti e Draghi hanno evitato il tracollo. Sì, benissimo. Ma chi aveva creato le condizioni di questo tracollo?
Dire che Monti e Draghi ci hanno salvato dal tracollo è un po' come se Saddam Hussein si fosse ritirato dal Kuwait dicendo: "Abbiamo salvato il Kuwait da una pericolosa invasione!"

Perché le cose NON ce le dicono!

Dopo aver scherzato, ieri, con Radio Pensiero Alternativo, torniamo a parlare di cose serie.
Ricordate quando, in piena guerra fredda, ci stupivamo di come la gente di oltre-cortina avesse immagini del tutto distorte di quella che era la nostra vita, la nostra politica, la nostra società? Il filtro era a tenuta stagna: niente di quello che succedeva di là "dal Muro" passava di qua. E soprattutto niente di quello che succedeva nel mondo (autodefinitosi) civile passava dall'altra parte. Poi arrivarono Gorbačëv e la Glasnost...
Bene... è triste svegliarsi un giorno e capire che adesso, proprio adesso, proprio in questi giorni, siamo noi ad essere nelle stesse identiche condizioni di totale ignoranza in cui stavano decenni fa quelle persone. Eh già, perché a noi le cose NON ce le dicono!
Ora però abbiamo un grande strumento dalla nostra parte, finché ce lo faranno usare e finché non riusciranno a bloccarlo del tutto (come in parte già stanno facendo). E questo strumento è - si capisce - internet.
Noi, però - noi italiani ignavi - di fronte alle verità scomode siamo sempre pronti a dire che sono bugie, sciocchezze, aria fritta, visioni folli, piuttosto che provare per un attimo a prestarvi attenzione. Perché si fa molto più in fretta a negare qualcosa piuttosto che a cercarvi conferme, col rischio che, magari trovandole, ci si debba poi comportare di conseguenza.
Chi non vuole negare - a prescindere - le verità scomode, e vuole concere per lo meno il beneficio del dubbio, clicchi pure qua sotto. Chi non ne ha voglia, tutto sommato, è inutile che continui a leggere non solo questo post, ma proprio tutto il blog. Non fa per lui.

giovedì 6 settembre 2012

AUTOPROMOZIONE 2 (eh, si continua)

Poi non si dica che le forme di pubblicità non le sto toccando tutte!
Visto che le vendite del libro procedono a grandissimo rilento... c'è qualcosa che non quadra tra la somma di tutti quelli che mi hanno detto: "ho preso il tuo libro" (tra blog, forum, FB, mail, amici non telematici, eccetera) ed il numero di copie effettivamente vendute... 

Me sa che me cojonate!!!! 

Vabbè, fa niente. Nel frattempo, comunque, ho dedicato i lunghi viaggi in treno su e giù per il Lazio a rispolverare le mie conoscenze di Premiere, ed ho tirato fuori 'sta cosa... ora mi manca uno spot radiofonico e poi ho fatto tutto!!!
Guardatelo, se vi va, e se potete FATELO GIRARE. Più ancora dell'acquisto dei libri, è la diffusione che... crea conoscenza! (Minchia, che bella frase! Ma mi sa che l'ha già detta qualcuno, non dev'essere mia!)


Prometto che molto presto tornerò anche a parlare d'altro, qui sul blog!

giovedì 30 agosto 2012

AUTOPROMOZIONE!!!

Ebbene sì!
Reduce dai trionfi del precedente...*
finalmente ho pubblicato il mio secondo libro!!! 

Si intitola "Senza di me" ed è bellissimo (ça va sans dire)!!!

Lo so, lo so, che molti di voi non stavano più nella pelle... c'è voluto un po', ma alla fine ce l'ho fatta! E sto per mettere in cantiere il terzo (non c'è limite all'orrore)!
Questa volta ho scelto il molto più economico canale dell'editoria online, ed ho pubblicato con Lulu (che non è una bella figa, è appunto un sito di editoria online!).

Alcune informazioni utili:
- Oltre ad aver pubblicato il libro nuovo, su Lulu ho anche colto l'occasione per ripubblicare il vecchio ("Dall'altra parte del mondo").
- Per ognuno dei due libri ho pubblicato tre formati:
     EBook (immediato. Occorre scaricare "Adobe Digital Editions", che è un lettore di file pdf gratuito)
   Libro a copertina morbida (se proprio non volete leggere sul pc ma - come me - preferite la buona vecchia carta)
     Libro a copertina rigida (se il libro vi è piaciuto al punto che volete regalarlo facendo un figurone!)
- Ovviamente i tre formati hanno prezzi diversi MA comunque il mio margine di guadagno (quello che mi metto in tasca io) è sempre lo stesso, indipendentemente dal formato. La differenza di costo è dovuta alle spese che sopporta Lulu per stampare i libri cartacei, dunque va tutta nelle casse di Lulu.
- Il mio margine di guadagno è di 3,00 Euruzzi a copia, come detto a prescindere dal formato, al netto del margine di Paypal (perché Lulu mi pagherà via Paypal).
- Al momento i libri sono acquistabili solo su Lulu.
- IMPORTANTE. Quando accedete alla pagina del libro, sotto la foto della copertina, vedrete scritto "Anteprima". Se ci cliccate, potete leggere un'anteprima (incredibile, eh? Cliccando su anteprima si legge l'anteprima!) del libro, così se vi fa schifo non dovete perdere altro tempo!

Detto questo.... come potete aiutarmi (che sarete ansioni di farlo?)
1. Comprando il libro. Evvabbé, questo era ovvio, ma questo è il meno! RIPETO, indipendentemente dal formato: per me è lo stesso.
2. SE vi piace, ma solo SE vi piace, consigliandolo a quante più persone potete, pregando loro di fare altrettanto, e così via, e così via, e così via... (questo sarebbe davvero l'unico modo per fare decollare qualcosa!)
3. Pubblicizzandolo sui vostri siti/blog/Facebook e quant'altro. C'è anche la possibilità di cliccare su "mi piace su FB", nella pagina del libro... molto utile!
4. Recensendolo e valutandolo su Lulu (se vi è piaciuto) o magari qui (se non vi è piaciuto, così resta più nascosto e lo vede meno gente!!!)
Scherzi a parte, tutti e quattro questi metodi di aiuto (gratis per voi, a parte il primo), mi sarebbero utilissimi, e sono fin d'ora più che grato a chi sarà così gentile da usarli (per percentuali, pagamenti in natura e quant'altro, ci possiamo accordare)!

Bando alle ulteriori ciance, visto che so che non starete più nella pelle dal desiderio di sbranare il nuovo libro... questi tutti i link utili:

Link generale

"Senza di me" (libro nuovo)
Versione EBook - € 4.32 (più IVA 21% = €5,23)
Versione copertina morbida - € 11.77  (più IVA 4% = € 12.24 + spese spedizione)
Versione copertina rigida - € 19.21  (più IVA 4% = € 19.98 + spese spedizione)

"Dall'altra parte del mondo" (libro vecchio)
Versione EBook - € 4.32 (più IVA 21% = €5,23)
Versione copertina morbida - € 12.91 (più IVA 4% = € 13.43 + spese spedizione) 
Versione copertina rigida - € 20.45 (più IVA 4% = € 21.27 + spese spedizione)

GRAZIE A TUTTI!
VI ASPETTO NUMEROSI!

* Poiché alcune persone che mi conoscono meno sono state tratte in inganno da quest'affermazione, specifico che va intesa in senso squisitamente ironico!!! Diciamo che chi ha letto il libro lo ha gradito molto, ma che la platea non è stata di dimensioni sconfinate!

venerdì 6 luglio 2012

Undici anni

[dal GR1 delle ore 6.00]
La Corte di Cassazione ha confermato le condanne per i venticinque, tra agenti e dirigenti di polizia, per l'assalto alla scuola Diaz durante il G8 di Genova.
Riconosciuti colpevoli anche alcuni uomini che sono oggi ai vertici dell'apparato investigativo. Ora dovranno lasciare l'incarico.

La sera del 21 luglio del 2001, per alcune ore, a Genova, furono sospese le garanzie democratiche e decine di giovani no-global, accampati alla scuola Diaz, furono picchiati senza motivo, procurando loro in alcuni casi anche danni permanenti.
Dopo 9 ore tormentate di Camera di Consiglio, la V Sezione Penale della Suprema Corte, presieduta da Giuliana Ferrua, ha confermato la sentenza d'appello.
La violenza inaudita, citata nelle motiviazioni del giudizio di II grado, dunque ci fu. E dopo 11 anni arriva la parola fine su una delle pagine più buie della nostra storia recente.
61 furoni i feriti, 93 gli arrestati illegalmente.
Ma paradossalmente, per effetto dei termini di prescrizione, a pagara non saranno coloro che usarono i manganelli [e non solo quelli, commento personale] contro ragazzi inermi, ma i capi che contribuirono a coprire, falsificando i verabli, i responsabili.
Così sono stati condannati a 4 anni ciascuno Francesco Gratteri (oggi capo dell'Anticrimine), Giovanni Luperi (dirigente dell'AISI), a 3 anni e 8 mesi Gilberto Caldarozzi (che guida il Servizio Centrale Operativo) e Spartaco Mortola (allora cpao della DIGOS di Genova).

[dal GR1 delle ore 8.00]
Il Ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, in un'intervista al Corriere della Sera dice che è giusto che i responsabili paghino, anche se - spiega - "è un prezzo altissimo perché perdiamo alcuni dei nostri uomini migliori".

Come unico commento personale, sottolineo come sarebbe opportuno, in uno stato democratico, che il Ministro dell'Interno si presenti in Parlamento spiegando come sia possibile definire "uomini migliori" figuri del calibro dei condannati. Avrebbe fatto meglio a dire: è un fatto estremamente positivo, perché allontanando queste persone eviteremo che possano combinare altri guai così tremendi. E successivamente avrebbe fatto bene a spiegare come sia possibile, in uno stato democratico, che persone coinvolte in un procedimento penale di tal fatta siano state nel frattempo premiate con promozioni del genere.
E al termine dell'intervento in Parlamento farebbe bene a rassegnare serenamente le dimissioni, perché la sua affermazione (proprio in quanto Ministro dell'Interno) è assolutamente inaccettabile.
In uno stato democratico.

mercoledì 4 luglio 2012

Questa volta gioco d’anticipo.

Monti ha detto che tutte le voci uscite ieri sulle misure che il governo intende adottare per evitare l’aumento dell’IVA e risolvere il problema degli esodati sono indiscrezioni prive di fondamento.
Staremo a vedere.
Però una volta tanto, proviamo a muoverci PRIMA che la cosa si rompa e non sempre DOPO, quando ormai ci sono solo i cocci.
L’affermazione di Monti sulle indiscrezioni senza fondamento avrebbe un senso: se le misure uscite ieri sui giornali fossero reali, non si capirebbe cosa c’entrino – per la grande maggioranza – con la spending review!
Ma è necessaria una serie di premesse.

venerdì 1 giugno 2012

E proseguiamo

Il nostro Presidente della Repubblica ha annunciato che si recherà il 7 giugno (il SETTE??? Sì sì... il SETTE!!!!) in visita nei luoghi del disastro.
Prima - si capisce - ha cose molto più vitali da fare, manifestazioni molto più importanti cui presenziare. E che diamine, la sobrietà mica si inventa in dieci minuti!
Questa cosa mi ricorda tanto quelle tristi circostanze in cui muore il nonno durante le vacanze di Natale ed in famiglia ci si chiede quando fare il funerale per non rovinarsi le feste...
A questo punto, fossi stato in lui, avrei aspettato il ritorno dalle vacanze estive. Hai visto mai che la terra trema di nuovo e poi gli tocca andarci addirittura due volte? Sai che strazio!
Immagino che l'accoglienza che riceverà il 7 (SETTE!!!) giugno sarà particolarmente sobria.

mercoledì 30 maggio 2012

venerdì 11 maggio 2012

Libertà di informazione, esperti al lavoro, m5s. Insomma... incazzature varie!

Come dice il titolo: di tutto un po', varia umanità. Oggi sento parlare di direttori di giornale licenziati dall'editore, sento parlare di importantissimi emendamenti al ddl lavoro, e sento - ancora - parlare di quello che si vuol far passare che sia il Movimento 5 Stelle.
E, come sempre, mi incazzo! Sta diventando un'abitudine! Peggio di Gioele Dix (sempre per restare in argomento comici)!

mercoledì 9 maggio 2012

Intanto ho capito (io)!

Ieri - direi quasi: finalmente - sono riuscito a vedere un esponente del Movimento 5 Stelle in un programma politico! E' successo a Ballarò, dov'è stato invitato Paolo Putti, quell'esponente dell'antipolitica che ha "rischiato" di andare al ballottaggio con Doria al posto di Enrico Musso.
A Ballarò erano presenti, per la politica, anzi - vista la considerazione di se stessi che hanno questi cialtroni - per la Politica, Fassino (che pure rimane uno dei pochissimi pd appena presentabili) e la Bernini (non commento). Ah, poi c'era anche Vendola, ma lui rappresenta la politica senza P maiuscola (anche se prima o poi dovrà scegliere da che parte stare, e se sceglie di stare da quella giusta farà bene almeno a smettere di truccare concorsi)... Sto divagando peggio del solito! Ricomincio!

martedì 8 maggio 2012

Avranno capito?

Spulciando qua e là:
A Genova il pdl prende il 9,2. La lega il 3,8. Son soddisfazioni.
A Como (sindaco uscente centrodestra, eletto al primo turno, col 56,2) il pdl prende il 13,7. La lega il 7,4. udc e fli uniti non arrivano al 4. Se li sommiamo tutti arrivano a malapena al 25. Son soddisfazioni.
A L'Aquila il pdl è all'8,5. Son soddisfazioni.
A Parma son stati così contenti del sindaco di centrodestra (e come gli sta bene!) che il pdl ha preso il 4,7, la lega ha preso il 3 ed al ballottaggio con il centrosinistra è andato il m5s! Son grandi soddisfazioni.

sabato 21 aprile 2012

Attenzione!


A quanto pare non c'è davvero limite alle porcate che riescono a farci "di nascosto", infilandole ora in questo ora in quel decreto-pirata.
Ah, non c'è che dire: penso che 'sti professori ce li ricorderemo per sempre!
E mi raccomando: continuiamo a sorriderere, eh? Possibilmente sarebbe carino se iniziassimo anche a ringraziare.
Poi, la cosa veramente inspeigabile è: ma perché ci ostiniamo a non consumare?

venerdì 13 aprile 2012

Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?

Tiè, pure la citazione corta (no, non è un "colta" romanesco, è proprio che la citazione non è lunga!)
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La locuzione latina Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?, tradotta letteralmente, significa: "Fino a quando dunque, Catilina, abuserai della nostra pazienza?" (Cicerone, 1 Catilinaria). Prosegue con le parole quamdiu etiam furor iste tuus nos eludet? quem ad finem sese effrenata iactabit audacia? che, tradotte, significano: "Quanto a lungo ancora codesta tua follia si prenderà gioco di noi? Fino a che punto si spingerà [la tua] sfrenata audacia?"
Queste violente parole costituiscono il celeberrimo incipit ex abrupto della prima delle orazioni Catilinarie, pronunciata da Marco Tullio Cicerone di fronte al Senato romano riunito nel tempio di Giove Statore opportunamente presidiato, l'8 novembre del 63 a.C. per denunciare Catilina, il quale si presentò in senato nonostante, proprio quella mattina, alcuni suoi complici avessero tentato di uccidere Cicerone.
Cicerone, avvertito in tempo del complotto, non permise agli emissari di Catilina di entrare nella sua casa quando giunsero per salutarlo; questi ultimi, vedendosi scoperti, abbandonarono l'impresa. Cicerone quella mattina stessa denunciò l'accaduto in Senato.
L'espressione appartiene anche al linguaggio comune: viene usata con l'intenzione di accusare il suo destinatario di abusare della pazienza, dell'indulgenza o della buona educazione di chi la proferisce o del gruppo di cui si fa portavoce.

giovedì 5 aprile 2012

Brevissimo...

... poi torno con più calma, nei prossimi giorni, è una prom... una minaccia!
Qualcuno si ricorda ancora quale fu la struttura portante dei reati evidenziati da Mani Pulite?
Qualcuno si ricorda ancora l'esito del referendum dell'aprile 1993 contro il finanziamento pubblico dei partiti?
(Qualcuno si ricorda ancora quanti anni... no, mesi... no, giorni ci mise la congrega di papponi che ci governa a ripristinare il tutto?)

lunedì 19 marzo 2012

Parlo, ma perché parlo?

Sono, bene o male, in età pienamente lavorativa, e faccio parte di quel gruppo denominato “esercito delle partite IVA”, unanimemente invidiato come privilegiatissima casta che guadagna soldi a secchiate (anzi a paccate, per usare un termine governativo), e per la quale lo svantaggio dell’essere del tutto privi di ferie e di malattie e dell’essere licenziabili dalla sera alla mattina senza preavviso e senza la più sottile ombra di ammortizzatore sociale, è più che compensato dall’evasione fiscale che tutti, noi dell’esercito, parassiti dello Stato, pratichiamo diffusamente.
Poiché dunque, pur se privilegiato, faccio parte del mondo del lavoro, la questione della riforma del mercato del lavoro, ma più ancora la questione della disoccupazione (e della globalizzazione, come si vedrà), sono argomenti che mi interessano particolarmente, e sui quali credo che si stia discutendo da tempo senza mettere sul piatto tutte le problematiche, ed anzi trascurando le tre più evidenti, che sono poi pesantemente interconnesse tra loro.

venerdì 16 marzo 2012

Diritti gay (più varie ed eventuali)

Oh!
Non posso allontanarmi qualche giorno da queste pagine che cosa non ti va a succedere? Addirittura che la Corte di Cassazione si pronuncia con una sentenza che potrebbe divenire storica per gli orizzonti che apre!
La vicenda credo sia nota a tutti, ma tanto vale ripassarla, ad esempio QUI.
Ho sentito la notizia questa mattina in macchina, ed ho pensato: stanno dicendo che le unioni omosessuali hanno gli stessi diritti delle unioni etero... ossia... nessuno?!


giovedì 8 marzo 2012

INPS

Qual è la situazione nel principale istituto di previdenza italiano?
E' presto detto. Tutti i contratti esterni sono scaduti, anzi scadutissimi. Fino ad oggi si è andati avanti con i prolungamenti dei quinti, dei terzi, dei noni, dei decimi, dei vattelapesca, ma ormai siamo arrivati al fondo del fondo dell'ultimo barile, e da raschiare non c'è più niente.
Morale della favola, già la scorsa settimana circa 200 consulenti esterni sono rimasti fuori, e via via se ne stanno andando tutti, anzi: ce ne stiamo andando tutti.

martedì 28 febbraio 2012

Mi girano...

... e non hanno proprio intenzione di smettere!
E in questi giorni i treni sono addirittura puntuali, quindi non è neanche colpa loro! E' che proprio ci sono delle cose che me li fanno girare e poi non riesco proprio a fermarli.

venerdì 24 febbraio 2012

Tobin tax

...'sti maledetti comunisti della Coop!
Sono decenni che se ne parla, ma, chissà perché, della famosa tassa sulle transazioni finanziarie, meglio nota come Tobin tax dal nome del suo ideatore, non se ne vede l’ombra. A una tassa sui movimenti di capitale ci aveva già pensato Keynes negli Anni Trenta. Il grande economista inglese, noto per aver sostenuto la necessità dell’intervento pubblico nell’economia con misure di politica fiscale e monetaria volte a stimolare la domanda e rilanciare l’occupazione – una ricetta che oggi i Governi europei farebbero bene a riprendere in considerazione – riteneva che le transazioni finanziarie, soprattutto a breve termine, effettuate prevalentemente a scopo speculativo, esercitassero una forte azione perturbatrice sui mercati e che pertanto andassero scoraggiate introducendo un’imposta.

martedì 21 febbraio 2012

Sondaggi e ringraziamenti

Oggi mi sono limitato ad aggiornare (finalmente) alcune voci della colonna di sinistra (che mi resta sempre un po' indietro).
Ora devo ricordarmi come fare per modificare lo slideshow delle foto a fondo pagina... Ci penserò.
C'è poi la questione dei sondaggi e dei ringraziamenti.

lunedì 20 febbraio 2012

Riconciliarsi con la musica

Si impone, dopo l'orgia sanremese.
Soprattutto per ricordarsi che la musica è una cosa seria, che cantare non è proprio una cosa che tutti ma tutti tutti possono fare, e che cercare di seguire gli esempi può non essere una cattiva idea!
Nuovo contenuto in "Musica (leggera)" e soprattutto nuova puntata di Radio Pensiero Alternativo.
Oggi non ho tempo di scrivere altro!

domenica 19 febbraio 2012

Surviving Sanremo (4)

E, come si dice a Natale, pure questo "santo" Sanremo ce lo siamo tolto dai cosiddetti!
Nessun resoconto della serata, perché ormai le canzoni le sapevamo, e perché è stata talmente lunga che... basta così.
Mi concedo ovviamente un po' di auto-celebrazione, visto che già dalla serata di mercoledì, quando l'ho sentita per la prima volta, ho sostenuto che Emma avrebbe vinto il festival, senza ancora aver sentito neanche tutte le canzoni!

sabato 18 febbraio 2012

Surviving Sanremo (3)

Alla fine non ho saputo resistere alla curiosità di sentire le canzoni che mi mancavano. Avevo programmato di prendermi una serata di disintossicazione, e invece alla fine ho deciso per l’overdose!
Ne sono uscito dignitosamente bene, ma con la rafforzata convinzione che questo festival sia, musicalmente parlando, decisamente pessimo.

venerdì 17 febbraio 2012

Un paese condannato dall'ipocrisia.

Il male (vero) di questo paese è l'ipocrisia, non altro.
La Corte dei Conti, ieri, ha fatto la denuncia del secolo: in Italia la corruzione dilaga senza freno, e costa - si stima - circa 60 miliardi l'anno: due manovre di emergenza. L'evasione è costante ed estrema, e costa - si stima - circa 120 miliardi l'anno: quattro manovre di emergenza. Il peso della corruzione, in Italia, è parì alla metà di quello esistente in tutta Europa, e siamo al 69mo posto su 182 paesi nel mondo.
Bene. La maggior parte delle persone di buon senso - e chi legge queste pagine, per questo stesso fatto, è di buon, anzi ottimo, senso - dirà: a Mancio, sei proprio a corto di argomenti se tratti 'ste recentissime!
Già. Sono cose talmente note e risapute che credo le sappiano anche i bambini delle elementari. Eppure... Stupore! Meraviglia! Titoloni in prima pagina! Cadute dal pero! Sbigottimento!
Ma, domando, si può essere più ipocriti?

giovedì 16 febbraio 2012

Surviving Sanremo (2)

Mah!
Non ho ancora il quadro complessivo (e a questo punto inizio a dubitare che lo avrò) ma in linea generale il commento è: mah!
Non vorrei essere eccessivo, ma a memoria devo tornare ai tristissimi sanremi degli anni '80 (quelli in cui vincevano i Jalisse, per intenderci) per trovare qualcosa di altrettanto piatto, monotono, totalmente privo di originalità.
Il gioco più divertente fatto con i miei amici in passato durante i festival era la caccia al plagio, che nel caso di questa manifestazione dà sempre grandi soddisfazioni. Quest'anno è tutto talmente già sentito che è anche difficile trovare il plagio vero e proprio.

mercoledì 15 febbraio 2012

Surviving Sanremo (1)

Ieri, complice un rientro a casa molto tardivo ma soprattutto grazie a Floris (tra i pochi che hanno deciso di andare comunque in onda questa settimana, accettando il rischio di finire triturati negli ascolti dal festival sanremese), di Sanremo non ho visto praticamente nulla (da qui il titolo di questo post e di quelli che lo seguiranno sullo stesso argomento).

lunedì 13 febbraio 2012

Contro

Sarà che ieri ho spalato neve per buona parte del pomeriggio per liberare la macchina che doveva portarmi a Orte questa mattina per prendere il treno, sarà che sapere che di tutti i treni che transitano per Orte gli UNICI cancellati sono quelli provenienti da Viterbo (della linea Viterbo - Cesano per Roma ormai si è persa anche la speranza... meno male che ora costruiranno l'aeroporto, a quel punto sarà agevole venire a lavorare a Roma), questa mattina mi "girano" in modo particolare.
E la conseguenza è che non posso garantire che quello che seguirà il "Leggi tutto..." qui sotto riesca ad elevarsi molto dal turpiloquio.

venerdì 10 febbraio 2012

Caz... oops... Capperi, ma allora dicevano sul serio!!!

Avevano detto da questo pomeriggio, in realtà. Invece già questa mattina, il risveglio è stato così.


Da fissato per la musica non potevo non trovare la colonna sonora assolutamente adeguata ed in tema con quanto vedevo dalla finestra.
Così ho pensato a questo:

giovedì 9 febbraio 2012

9 voti!!!

Diamine!!!
Il padre di tutti i sondaggi! Ben 9 voti e - cosa più bella ancora - un equilibrio nei risultati!!!
La domanda era: ha senso che io continui a tenere qui un sondaggio, visto che al massimo rispondono due persone?
Altro che due persone! 4 voti alla risposta "sì" e 4 voti alla risposta "ci vorrebbe un sondaggio".
Se avesse vinto quest'ultima (vi ho amato molto per averla scelta), avrei potuto ripubblicare lo stesso sondaggio senza cambiare nulla! Invece così...
Potrei fare un sondaggio su un argomento da mettere a sondaggio, ma purtroppo il sondaggio a risposte aperte non è tecnicamente possibile... E allora, intanto, facciamo un sondaggio lampo. Ha validità fino a stanotte, per ovvi motivi: potrà votare solo chi passerà di qui oggi e ne avrà voglia!
Poi vedremo... di certo, visto il risultato di questo sondaggio, mi toccherà continuare! :)

Altre notizie spot: mi sono accorto che su alcune pagine non c'era la possibilità di inserire commenti (in particolare su "Radio Pensiero Alternativo" e su "Resto convinto che...").
Ho colmato la terribile lacuna!!!
C'è qualche altra novità, occhio al richiamo qui a destra.

mercoledì 8 febbraio 2012

Ma tte rendi conto?

Prima mi è toccato difendere Alemanno. Poi (su altri lidi) mi è toccato difendere il sindacato italiano (non so quale delle due cose mi abbia dato più fastidio).
Ora stamattina apro Metro e ci trovo questa notizia:
USA. Il divieto dei matrimoni gay in California è incostituzionale. Lo ha deciso una Corte federale di appello di San Francisco, che ha quindi abolito il divieto. L'abolizione, approvata da un recente referendum, diventerà probabile materia di un pronunciamento della Corte Suprema.
Speriamo che la Corte Suprema sappia ristabilire l'ordine!
E cavolo, dopo Alemanno e i sindacati, trovarmi anche a dover prendere una lezione di civiltà dagli Stati Uniti è troppo!!! Che periodaccio!

martedì 7 febbraio 2012

Tutti a prendersela con Alemanno

Mai avrei pensato di trovarmi a difenderlo!
Allora, cominciamo a dire che a Roma - con buona pace della signora emiliana che ho visto ieri sera al tg3 e che faceva della simpatica ironia - neve così la fa ogni 30 anni (la nevicata dell'85, che ricordo perché c'ero, mi dicono che non fu niente in confronto a quest'ultima). E diciamo anche che mantenere un apparato che consenta ad una città delle dimensioni (e della morfologia) di Roma di sopportare mezzo metro di neve costa e costa molto, soprattutto perché, appunto, rimarrebbe inutilizzato per decine di anni. Diciamo anche che, visto che non siamo in un quiz a premi, un comunicato della Protezione Civile potrebbe anche (non credo si paghino) spendere due parole in più e specificare che i millimetri di pioggia in caso di neve vanno moltiplicati per 10 (alzi  la mano chi lo sapeva).

sabato 4 febbraio 2012

Ogni promessa...

... è debito!
Fatto!
Andate a dare un'occhiata alla pagina "Radio Pensiero Alternativo" (magari dopo aver letto, se non l'avevate già fatto, il post qui sotto, intitolato "Rai Stereonotte").

giovedì 2 febbraio 2012

Rai Stereonotte

Anni fa (metà degli anni ’80) c’era un programma, per radio, davvero meraviglioso. Si chiamava Rai Stereonotte, ed andava in onda tutte le notti, se non ricordo male dalla mezzanotte e mezza alle 6. Durante il programma si alternavano quattro giornalisti musicali, ognuno dei quali curava uno spazio di circa un’ora e mezza. Lo spazio veniva riempito con parole, ma soprattutto con tantissima musica, ottima musica.

mercoledì 1 febbraio 2012

Che risveglio!


Alle 5.30 nevicava alla grande, e sembrava che non dovesse smettere chissà per quanto. Poi 'sti giorni l'avevano fatta talmente lunga con l'ondata di gelo siberiano, i preannunci di calamità nazionale e fine del mondo... alla fine sono rimasto a casa.
Ovviamente ha smesso quasi subito e ora sta quasi uscendo il sole. Alla faccia della tempesta perfetta!

lunedì 30 gennaio 2012

Quanta polvere!

Azz! E' solo un mese (più o meno) che sono via, e c'è un sacco di polvere dappertutto!
Bene, vediamo un po' se nei prossimi giorni mi riesce di fare qualche pulizia e magari di mettere qualche nuovo mobile in casa!
Visto che nel 2012 ancora non ho scritto nulla... intanto buon anno a tutti! Nella speranza che sia iniziato bene, meglio di com'è finito il 2011. E nei prossimi giorni, occhio qui a destra, nelle "ultimissime". Qualcosa di nuovo ci sarà!