venerdì 30 dicembre 2011

Buon anno a tutti

Semplicemente immenso: ma che je voi dì?


Già stanotte che se fa
io nun c'ho voglia de inventamme niente
dormirei solamente...

giovedì 29 dicembre 2011

Se tutti quelli...

Se tutti quelli che leggono questo messaggio donassero 5 €, la nostra raccolta fondi finirebbe oggi stesso.
(da Wikipedia, letta il giorno 29 dicembre 2011)

Ma che se fuma la gente?
Cinque Euro! Mica uno, cinque! 

Mah! Comunque, a questo punto ci provo anche io!
Se tutti quelli che leggono questo messaggio mi donassero 5 €, per Pasqua me ne andrei un fine settimana a Bruxelles o a Berlino!
Dateci dentro, non mi deludete!!!

martedì 20 dicembre 2011

Ma che paese siamo?

Ci ho messo qualche giorno perché volevo che mi passasse l'effetto "a caldo".
Si perché sembra che la questione delle ferrovie sia destinata davvero a farmi uscire dai gangheri periodicamente!
A quanto pare infatti le Frecce Rosse con i sedili in pelle anallergica ed i menu creati da (quella marchetta vivente di) Vissani, non hanno ottenuto solo lo scopo di farmi incazzare (link narcisistico), ma hanno avuto conseguenze ben più drammatiche.

lunedì 19 dicembre 2011

Notte (seconda e ultima parte)

Bene, ora, se riesco a mettere a fuoco il lungomare, se riesco a vederne solo uno, si tratta di seguire i cartelli verso la strada principale, quel grande viale alberato, quasi una superstrada, che mi ha portato qui dalla città maggiore, poco lontana. Ecco il lungomare, ecco il confine tra i due mondi. Mi aspettavo del filo spinato tra le due carreggiate! Ci saranno dei posti di frontiera? La vista funziona davvero male, peggio delle idee! I lungomare continuano ad essere due ed oltretutto danzano su e già davanti a me. Sarà meglio chiudere un occhio ed aprire il finestrino.

venerdì 16 dicembre 2011

giovedì 15 dicembre 2011

Quattro mesi

14 dicembre 2011. A quattro mesi dal suo rapimento Francesco Azzarà non è ancora un uomo libero.
Francesco, logista presso il Centro pediatrico di Emergency a Nyala, è stato sequestrato in Sud Darfur il 14 agosto scorso.
Insieme con le autorità sudanesi,
nel sereno menefreghismo dell'opinione pubblica italiana, Emergency continua a lavorare per la sua liberazione, augurandosi possa essere sempre più vicina.
Mi associo alla sua famiglia, agli amici, ai colleghi ed ai volontari di Emergency nel continuare a chiedere, ogni giorno, che Francesco torni a essere un uomo libero.
Sarebbe bello poter assistere ad un vero miracolo di Natale!

martedì 13 dicembre 2011

Notte (prima parte)

Un locale da film degli anni Sessanta. Quelle atmosfere liquide che neanche credevo esistessero, mai ritrovate nella realtà. Né ristorante, né bar, né discoteca, né night… Non so perché ci sono capitato, né perché ci sono restato fin quando l’ultimo cameriere ha spento le luci, costringendomi a capire che era ora di andare. Non so neanche che ora sia: a che ora chiuderà un posto così irreale?
Il mare, la spiaggia, il locale che ne segue la linea per un po’… Più interna, ecco la sottile striscia del lungomare, che sembra separare due mondi: quello irreale dove sono adesso e quello reale della cittadina, con case, lampioni, negozi, bar chiusi ormai da tempo.

lunedì 12 dicembre 2011

Weekend eno-gastro-amical-culturale

Una pausa che mi permettesse di staccare dall'orrore del nostro mondo politico era quello che ci voleva!
E così abbiamo organizzato (in realtà era stato pianificato già da un po') un weekend con molteplici motivi di interesse.
Sorvolo qui sugli aspetti eno-gastro-amicali e mi soffermo invece su quello culturale. Il viaggio prevedeva la visita di due mostre, entrambe organizzate dalla Linea d'ombra, la prima a Genova e la seconda ad Udine.
Di seguito alcune considerazioni su entrambe le mostre.

lunedì 5 dicembre 2011

Il primo sondaggio...

Quasi me n'ero dimenticato!
Sta lì, sbattuto in fondo alla pagina... chi se lo ricordava? Tra l'altro il colore con scritto in quanti hanno votato e quando scade è talmente evanescente che si fa fatica a leggerlo.
Comunque è finito. E ha avuto ben 3 votanti! Diamine! Giuro: io non sono uno dei tre!

sabato 3 dicembre 2011

Dobbiamo adeguarci all'Europa. Ma ne siamo sicuri?

Lo so, sono dei pericolosi bolscevichi comunisti, ma sulla rivista "Nuovo Consumo", il mensile dei soci Coop, numero 212 di dicembre 2011, ho trovato alcuni interessanti articoli, di cui riporto di seguito degli stralci.

giovedì 1 dicembre 2011

Poi dice che uno si incazza!

Ci ho messo sette post, ma alla fine la parolaccia l'ho detta! Pensavo di arrivarci prima, soprattutto visti i momenti che stiamo passando, ma che fosse nell'aria era sicuro! E il seguito del post rincarerà la dose!
Questa mattina, all'arrivo da Viterbo col mio calesse da pendolare, ho preso dall'apposito contenitore il giornalino Metro (uno di quelli gratuiti distribuiti a Roma) e mi sono imbattutto nel notiziario "Gli amici del treno - notizie per chi viaggia". Questi i titoli degli articoli (premessa: per i pochi che ancora non lo sapessero, per AV si intende Alta Velocità) e qualche commento sui contenuti.